Cerca

or Register to use my collection.

Il venditore di colori

Daniele Costantini

Italia, Svizzera, 2019

62'
Sinossi

La bottega della “Ditta Poggi” si trova in via del Gesù, nei pressi del Pantheon. In origine era una mesticheria nella quale si vendevano colori, pettini, lozioni per capelli, profumi, zibibbo, cannella. Nel tempo, l’attività della “ditta” si è concentrata sui colori.
Da molti anni, la gestione della coloreria è affidata a Domenico Mancini, detto Memmo, l’artigiano che Mimmo Paladino ha definito “viaggiatore di alchimie”. Memmo arrivò nella bottega nel 1962, quando aveva diciotto anni, come semplice garzone. Ma, in brevissimo tempo, divenne la figura di riferimento per tutti i clienti, tra i quali molti grandi artisti: da Giorgio De Chirico a Salvador Dalì a Balthus, da Renato Guttuso a Giulio Turcato, da Andy Wharol a Robert Rauschemberg, da Cy Twombly a Mario Schifano, fino agli artisti più giovani, i pittori della “Transavanguardia”, Sandro Chia, Enzo Cucchi, Mimmo Paladino.
Ancora oggi si racconta delle “mestiche” particolari di De Chirico, delle latte di colore di Guttuso, di una rara qualità di essenze di lavande per Dalì, che il grande artista usava per diluire il colore, del “bruno mummia” di Balthus. (da filmitalia.org)

Titolo originale
Il venditore di colori
Colore
colore
Lingua originale
italiano
or Register to use my collection.

Not available yet