Tinto
Brass
Milano, 1933
Regista e sceneggiatore

Considerato il maestro del cinema erotico italiano, dopo aver lavorato come assistente di maestri come Roberto Rossellini e Joris Ivens, Tinto Brass esordì nella regia con il lungometraggio In capo al mondo (1963), apologo sul disagio giovanile. Deciso ad abbandonare il cinema "serio" per dedicarsi al cinema erotico, nel 1983 Brass girò La chiave con Stefania Sandrelli, tratto dal romanzo omonimo dello scrittore giapponese Tanizaki Jun'ichirō, spostandosi poi gradualmente  verso una trattazione sempre più disinvolta dei tabù dell'erotismo.

https://it.wikipedia.org/wiki/Tinto_Brass